City Insurance: ulteriori aggiornamenti dall'IVASS

City Insurance: ulteriori aggiornamenti dall'IVASS

Nei precedenti comunicati dall'IVASS, la società Societatea de asigurare-reasigurare – City Insurance s.a. è stata segnalata e revocata l'autorizzazione all’esercizio dell’attività assicurativa. L'IVASS, nel comunicato del 02 novembre 2021, fornisce ulteriori aggiornamenti.

City Insurance: informazioni e modulistica in italiano 

Al fine di agevolare gli assicurati, i danneggiati e i beneficiari di polizze della CITY INSURANCE S.A. il Fondo di Garanzia romeno FGA ha previsto sul proprio sito la pagina in lingua italiana “Pratiche relative alle richieste di pagamento” con le principali informazioni e la modulistica da compilare.

Come già comunicato (23 settembre 20217 ottobre 2021 e 2 novembre 2021), infatti, l’Autorità di Vigilanza romena ASF ha disposto la revoca dell’autorizzazione alla City Insurance e ha richiesto al Tribunale l’apertura della procedura fallimentare.

La City Insurance S.A. è una compagnia con sede in Romania che ha esercitato in Italia l’attività assicurativa in libera prestazione di servizi (senza sede stabile), principalmente nel ramo cauzioni.

La pagina in lingua italiana del Fondo di garanzia romeno è raggiungibile al seguente indirizzo: https://www.fgaromania.ro/en/pratiche-relative-alle-richieste-di-pagamento/

I consumatori possono chiedere chiarimenti e informazioni al Contact Center dell'IVASS al numero verde 800-486661 dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 14:30.

City Insurance: ulteriori aggiornamenti dall'IVASS

City Insurance società che era operativa anche in Italia, principalmente nel ramo cauzioni, nei confronti della quale l’Autorità di Vigilanza Romena (ASF) ha disposto con provvedimento del 17 settembre scorso la revoca dell’autorizzazione all’esercizio dell’attività assicurativa, chiedendo inoltre al Tribunale rumeno l’apertura della procedura fallimentare.

L’ASF ha comunicato quanto segue: 

  • i contratti in corso stipulati con l’impresa cessano decorsi:

- 20 giorni dall’avvenuta ricezione da parte dell’impresa della comunicazione di recesso, che è possibile effettuare utilizzando il modello e con le modalità disponibili sul sito https://www.cityinsurance.ro/;

-90 giorni dalla data della decisione del Tribunale romeno di apertura della liquidazione.

  • il Fondo di Garanzia romeno (Fondul de Garantare a Asiguratilor - FGA ) sta ricevendo le richieste di rimborsi di premi e di indennizzi che potrà iniziare a pagare, se complete della documentazione di supporto e approvate, decorsi 60 giorni dal 27 settembre 2021, data della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale Romena della revoca dell’autorizzazione all’impresa.
  • il Fondo di Garanzia romeno effettuerà i pagamenti seguendo l’ordine cronologico di ricezione delle domande e entro il limite massimo di 500.000 lei (circa 100.000 euro) per sinistro o rimborso di premio pagato e non goduto.
  • i creditori assicurativi possono continuare a presentare richieste al Fondo non oltre 90 giorni dalla data della decisione finale del Tribunale di apertura della liquidazione.

Si segnala che l’eventuale cessazione anticipata dei contratti potrà determinare per i contraenti l’esigenza o la necessità di reperire coperture assicurative alternative e/o integrative, anche in relazione a eventuali obblighi contrattuali o di legge derivanti dai rapporti in essere con i beneficiari delle coperture originarie.

I beneficiari potranno in ogni caso valutare la necessità od opportunità di richiedere una copertura assicurativa alternativa e/o integrativa. Il Fondo di Garanzia romeno raccomanda che la stipula di un nuovo contratto assicurativo con altra impresa sia fatta in parallelo con la richiesta di cessazione della polizza sottoscritta con l’assicurazione insolvente.

Maggiori informazioni sono disponibili sui siti dell’ASF (www.asfromania.ro/en) e del FGA https://www.fgaromania.ro/en/home/.

Le raccomandazioni dell'IVASS: come fare per evitare una truffa?

L’IVASS raccomanda di adottare le opportune cautele nella valutazione di offerte assicurative via internet o telefono (anche via WhatsApp), soprattutto se di durata temporanea.

In particolare, l’IVASS consiglia ai consumatori di controllare, prima del pagamento del premio, che i preventivi e i contratti siano riferibili a imprese e intermediari regolarmente autorizzati e di consultare sul sito https://www.ivass.it/

- gli elenchi delle imprese italiane ed estere ammesse ad operare in Italia (elenchi generali ed elenchi specifici per la r. c. auto, italiane ed estere);

- il Registro unico degli intermediari assicurativi (RUI) e l’Elenco degli intermediari dell’Unione Europea;

- l’elenco degli avvisi relativi ai Casi di contraffazioneSocietà non autorizzate e Siti internet non conformi alla disciplina sull'intermediazione.

I siti internet o i profili Facebook (o di altri social network) degli intermediari italiani che svolgono attività on-line devono sempre indicare:

a) i dati identificativi dell’intermediario;

b) l’indirizzo della sede, il recapito telefonico, il numero di fax e l’indirizzo di posta elettronica certificata;

c) il numero e la data di iscrizione al Registro unico degli intermediari assicurativi e riassicurativi nonché l’indicazione che l’intermediario è soggetto al controllo dell’IVASS.

I siti o i profili Facebook (o di altri social network) che non contengono le informazioni sopra riportate non rispondono alle prescrizioni in tema di intermediazione assicurativa ed espongono il consumatore al rischio di sottoscrizione di polizze contraffatte. Per gli intermediari dello Spazio Economico Europeo (SEE) abilitati ad operare in Italia, il sito internet deve riportare, oltre ai dati identificativi, il numero di iscrizione nel Registro dello Stato membro di origine, l’indirizzo di posta elettronica, l’indicazione dell’eventuale sede secondaria e la dichiarazione di abilitazione all’esercizio dell’attività in Italia con l’indicazione dell’Autorità di vigilanza dello Stato membro di origine.

Per ogni assistenza è possibile rivolgersi al Contact Center Consumatori dell’IVASS, numero verde 800-486661 dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle ore 14:30.

Potrebbe interessarti:

---> Sezione Consumatori

---> Guida Reclami IVASS

---> Glossario Assicurativo

 

 

Ultimi articoli

Image

Cosa Possiamo fare per te?

© 2012 Intermediari Assicurativi - IAss Copyright UniFAD s.r.l. - PI./CF.: 01967470681 – C.S. €20.000,00 i.v. - www.unifad.it
Skin ADV