COVID-19: sospensione dei procedimenti amministrativi e proroga delle richieste di informazioni

COVID-19: sospensione dei procedimenti amministrativi e proroga delle richieste di informazioni

L'IVASS, data l'emergenza Coronavirus, sospende i procedimenti amministrativi e proroga i termini per la gestione dei reclami e delle richieste di informazioni, nei due comunicati stampa del 23 e 24 marzo 2020.

L'IVASS: le misure contro l'emergenza COVID-19

L'IVASS annuncia ulteriori misure data l'emergenza CODIV-19.

Proroga dei termini per la gestione dei reclami e delle richieste di informazioni

L'IVASS concede alle compagnie assicurative una proroga dei termini stabili dai Regolamenti n. 24/2008 e 41/2018.

In particolare, le compagnie potranno:

- dare riscontro ai reclami entro 75 giorni, anziché i previsti 45;
- rispondere alle richieste di informazioni della clientela entro 35 giorni anziché i 20 previsti.
La dilazione di entrambi i termini è temporanea e risponde alle difficoltà operative connesse all’emergenza da contagio COVID-19.

L’IVASS invita le imprese a garantire il massimo impegno nell’assistere i fruitori dei servizi assicurativi nel più breve tempo e nel miglior modo possibile.

Sospensione dei procedimenti amministrativi - Decreto Legge 17 marzo 2020, n.18 ("Cura Italia")

Con il Decreto Legge del 17 marzo 2020, il cosiddetto "Cura Italia", è stato disposto la sospensione dei procedimenti amministrativi pendenti alla data del 23 febbraio 2020 o iniziati successivamente a tale data.

L’art. 103, co. 1, del citato Decreto Legge prevede che:

“Ai fini del computo dei termini ordinatori o perentori, propedeutici, endoprocedimentali, finali ed esecutivi, relativi allo svolgimento di procedimenti amministrativi su istanza di parte o d’ufficio, pendenti alla data del 23 febbraio 2020 o iniziati successivamente a tale data, non si tiene conto del periodo compreso tra la medesima data e quella del 15 aprile 2020.

Le pubbliche amministrazioni adottano ogni misura organizzativa idonea ad assicurare comunque la ragionevole durata e la celere conclusione dei procedimenti, con priorità per quelli da considerare urgenti, anche sulla base di motivate istanze degli interessati. Sono prorogati o differiti, per il tempo corrispondente, i termini di formazione della volontà conclusiva dell’amministrazione nelle forme del silenzio significativo previste dall’ordinamento.”

La disposizione si applica anche ai procedimenti amministrativi o alle fasi di procedimenti amministrativi di competenza dell’IVASS, i cui termini sono pertanto sospesi ex lege dal 23 febbraio al 15 aprile 2020.

L’Istituto, in linea con la citata previsione, è dotato di misure organizzative in grado di assicurare che siano comunque salvaguardati i principi di efficienza, efficacia e ragionevole durata dei procedimenti amministrativi, con particolare riguardo a quelli che presentano carattere d’urgenza, anche a tutela dei diritti degli interessati.

Potrebbe interessarti:

---> News

---> Fare Rete

---> Chiedi all'esperto

---> Enti & Associazioni

---> Sezione Consumatore

Ultimi articoli

Image

Cosa Possiamo fare per te?

© 2012 Intermediari Assicurativi - IAss Copyright UniFAD s.r.l. - PI./CF.: 01967470681 – C.S. €20.000,00 i.v. - www.unifad.it
Skin ADV