Bollettino IVASS: prezzo RC Auto quarto trimestre 2020

Bollettino IVASS: prezzo RC Auto quarto trimestre 2020

L’IVASS – Istituto per la Vigilanza sulle assicurazioni, pubblica il Bollettino IPER, l’analisi del prezzo medio per la garanzia RC Auto del quarto trimestre 2020.

Nel quarto trimestre del 2020 il prezzo medio effettivo della garanzia r.c. auto è stato di 379 euro, in riduzione del 6,1% su base annua (circa 25 euro).

Bollettino IVASS IPER: in sintesi

Il prezzo effettivamente pagato per la garanzia r.c.auto rilevato per i contratti stipulati nel quarto trimestre del 2020 è in media pari a 379 euro. Il 50% degli assicurati paga meno di 339%, il 90% degli assicurati meno di 594 euro e solo il 10% degli assicurati meno di 206 euro.

Il prezzo medio si è ridotto del -6,1% su base annua. La riduzione dei prezzi interessa ciascun mese del trimestre, in accelerazione negli ultimi due mesi dell’anno (rispettivamente -6,2% e -6,4%).

I “nuovi rischi”, intesi come nuovi veicoli e/o nuovi assicurati, sono in diminuzione su base annua del -4,2% Il prezzo medio ad essi associato è superiore di circa 150 euro rispetto ai contratti già in essere.

Le province per le quali il trend di riduzione del premio medio è più marcato sono localizzate nel Centro-Sud Italia (Crotone -9,2%; Catanzaro -8,4%; Latina -8,1%; Reggio di Calabria -8%; Roma -7,8%).

Il differenziale di premio imponibile (al netto delle imposte) tra Napoli e Aosta, indicatore di sintesi dell’eterogeneità dei prezzi nel territorio, continua a contrarsi ed è pari a 212 euro, in riduzione del -6,2% su base annua e del -37,6% rispetto al quarto trimestre del 2014.

Il 23,1% delle polizze stipulate nel quarto trimestre del 2020 prevede una clausola con effetti di riduzione del premio legata alla presenza di scatola nera. Il tasso di penetrazione della scatola nera è in lieve riduzione (-0,2% su base annua). Il tasso di penetrazione della scatola nera è eterogeneo tra le province e varia dal 67,4% (Caserta) al 4,6% (Bolzano).

Nel quarto trimestre del 2020 il tasso di penetrazione delle imprese dirette è pari al 14,1%, in lieve riduzione (-0,4%) su base annua, ma in significativo aumento rispetto al valore osservato nello stesso periodo del 2014 (+3,5%).

Il trend decrescente del premio medio interessa tutti i canali distributivi. I prezzi applicati dalle imprese dirette risultano più bassi rispetto ai prezzi dei contratti sottoscritti tramite canale tradizionale o imprese di bancassurance, rispettivamente del 13,9% e del 6,4%.

L’analisi sull’andamento del mercato RC Auto e della scatola nera nel biennio 2018-2019 mostra che:

  • la frequenza media dei sinistri è rimasta stabile, attestandosi nel 2019 al 6,4% (era il 6,6% nel 2014); a fine periodo essa assume un valore più elevato nell’Italia centrale (7,1%) e minimo nel Nord-Est (5,6%);
  • lo sconto legato alla sola presenza della scatola nera varia per area geografica tra il 9 e l’11%; lo sconto legato alla presenza della scatola nera è più elevato nelle province del Sud, dove in genere è anche più elevato il livello dei premi;
  • le compagnie che non adottano la black box sono caratterizzate da un loss ratio (rapporto tra costo dei sinistri e premi) più alto di circa 15 punti percentuali nel 2019 (10% nel 2018) rispetto alle compagnie il cui portafoglio è costituito da almeno il 50% di contratti con black box.

Clicca qui per accedere al Bollettino IPER completo

Potrebbe interessarti:

---> News

---> Fare Rete

---> Chiedi all'esperto

---> Enti & Associazioni

---> Sezione Consumatore

Ultimi articoli

Image

Cosa Possiamo fare per te?

© 2012 Intermediari Assicurativi - IAss Copyright UniFAD s.r.l. - PI./CF.: 01967470681 – C.S. €20.000,00 i.v. - www.unifad.it
Skin ADV