Bollettino IVASS: L'attività assicurativa nei rami vita I e III 2015 – 2020

Bollettino IVASS: L'attività assicurativa nei rami vita I e III 2015 – 2020

L’IVASS – Istituto per la Vigilanza sulle assicurazioni, ha pubblicato il Bollettino statistico inerente all’attività assicurativa nei rami vita I e III negli anni 2015-2020.

Scopri l’andamento del settore assicurativo in questo articolo.

Bollettino IVASS: L'attività assicurativa nei rami vita I e III 2015 – 2020

La rilevazione fa riferimento al portafoglio diretto italiano delle imprese vigilate dall’IVASS, ossia le imprese nazionali e le rappresentanze in Italia di imprese con sede al di fuori dello Spazio Economico Europeo (SEE).

I rami I e III, con il 94% della raccolta complessiva a fine 2020, sono i più rappresentativi del comparto vita in Italia. Il presente Bollettino ne riporta l’andamento tecnico dal 2015 al 2020.

Il 2020 è caratterizzato, per il ramo I, da una riduzione della raccolta premi del -9,5% sul 2019 (65,7 miliardi di euro) contro il forte aumento del precedente esercizio (+9,8%).

Il ramo III presenta una crescita del portafoglio del +5,7% (29,6 miliardi di euro) a fronte della riduzione nel 2019 (-6,6%).

L’analisi dei conti tecnici del 2020 rispetto all’anno precedente evidenzia:

- per il ramo I, un andamento stabile del rapporto oneri per sinistri / riserve matematiche (+9,3% nel 2019 e +9,5% nel 2020) congiunto al minore incremento delle riserve tecniche e al decremento della redditività (-23,7%);

- per il ramo III, una riduzione dell’indice oneri per sinistri / riserve tecniche dall’11,5% del 2019 al 9,9%, derivante dalla decrescita dell’indice riscatti / riserve tecniche dal 8,6% al 7,4%;

- l’andamento costante delle spese di gestione sui premi contabilizzati (3,9% del 2019 e 4,0% nel 2020) per il ramo I e dal 3,3% al 3,2% per il ramo III);

- la riduzione del risultato del conto tecnico, ancorché positivo, al netto della riassicurazione, sia per il ramo I, con una incidenza del 3,3% sui premi lordi contabilizzati (6,8% nel 2019) sia per il ramo III dell’1,1% (2,9% del 2019).

L’indicatore riserve tecniche / premi del ramo I si incrementa dal 7,2% del 2019 all’8,3%, a causa della decrescita della raccolta premi. Per il ramo III si riscontra un valore costante (dal 5,8% del 2019 al 6,0%), con la crescita del portafoglio che bilancia l’incremento delle riserve.

I redditi degli investimenti del ramo I partecipano al risultato del conto tecnico per un importo pari a 12,1 miliardi di euro, in riduzione rispetto al 2019 (15,9 miliardi). Il conto tecnico del ramo III evidenzia una maggiore variabilità della componente reddituale, da 16 a 4,4 miliardi, dovuta al diverso criterio di contabilizzazione degli attivi e all’assenza di garanzie finanziarie per l’assicurato.

 

Accedi al Bollettino statistico completo

Ultimi articoli

Image

Cosa Possiamo fare per te?

© 2012 Intermediari Assicurativi - IAss Copyright UniFAD s.r.l. - PI./CF.: 01967470681 – C.S. €20.000,00 i.v. - www.unifad.it
Skin ADV