Guida sezione D RUI

Guida sezione D RUI

Chi è iscritto alla sezione D del RUI- Registro Unico degli Intermediari Assicurativi?

Quali sono i requisiti di iscrizione alla sezione D del RUI IVASS?

Tutte le informazioni su questa sezione in questa guida.

Guida sezione D RUI IVASS

Tutte le informazioni presenti in questa guida, sono state prese dalla guida ufficiale dell’IVASS dedicata alla sezione D del RUI.

Chi è iscritto alla sezione D del RUI

Requisiti e modalità di iscrizione sezione D RUI IVASS

Obblighi sezione D: Firma elettronica e PEC

Condizioni di distribuzione Sezione D del RUI IVASS

Collaboratori sezione D RUI IVASS

Collaborazioni orizzontali sezione D RUI IVASS

Comunicazioni IVASS sezione D RUI

Cancellazione Sezione D RUI IVASS

Reiscrizione Sezione D RUI IVASS

 

Chi è iscritto alla sezione D del RUI?

  • le banche, iscritte nel relativo albo e autorizzate;
  • le Sim, iscritte nel relativo albo e autorizzate;
  • gli intermediari finanziari, iscritti nell’elenco speciale;
  • gli istituti di pagamento, iscritti nell’elenco speciale;
  • Poste italiane spa – Divisione servizi di bancoposta.

A condizione di:

  • avere affidato la responsabilità dell’attività di distribuzione assicurativa ad una o più persone fisiche con funzioni direttive e/o poteri decisionali con correlate responsabilità, le quali esercitano funzioni di direzione e/o di coordinamento ovvero di controllo dell’attività di distribuzione assicurativa e/o riassicurativa svolta dalla società;
  • non essere partecipati in misura superiore al 10% del proprio capitale in maniera tale da impedire l’esercizio dei poteri di vigilanza da parte dell’IVASS;
  • non avere stretti legami con persone fisiche o giuridiche che impediscano l’esercizio dei poteri di vigilanza da parte dell’IVASS secondo quanto previsto dall’articolo 109, comma 4 - sexies del Codice.

L’intermediario richiedente comunica nella domanda di iscrizione presentata all’IVASS, rispettivamente, i nominativi degli azionisti o dei soci che detengono una partecipazione superiore al 10% del proprio capitale e il relativo importo, nonché i nominativi delle persone fisiche o giuridiche con cui hanno stretti legami e attestano che tali partecipazioni o stretti legami non impediscono l’esercizio dei poteri di vigilanza da parte dell’IVASS secondo quanto previsto dall’articolo 109, comma 4 - sexies del Codice.

Image

Requisiti e modalità di iscrizione sezione D RUI IVASS

Il responsabile dell’attività di distribuzione dell’iscritto in sezione D deve:

  • essere in possesso dei requisiti di onorabilità di cui all’art. 110 del Codice;
  • essere dotato di una comprovata professionalità e competenza in materia assicurativa, bancaria e finanziaria, sia teorica, ovvero acquisita attraverso gli studi e la formazione, sia pratica, conseguita nello svolgimento di attività lavorative precedenti o in corso nell’ambito dei mercati o regolamentazione finanziaria e assicurativa, assetti organizzativi e di governo societario, gestione dei rischi connessi alla distribuzione, attività e prodotti assicurativi e finanziari.

La verifica dei requisiti in capo al responsabile dell’attività di distribuzione è accertata dall’organo amministrativo dell’Intermediario. L’intermediario iscritto nella sezione D assicura la permanenza nel tempo dei suddetti requisiti, e ove ne riscontri l’insussistenza ovvero nel caso in cui l’incarico cessi, comunica all’IVASS il nominativo del nuovo responsabile entro 30 giorni dal momento del verificarsi dell’evento ovvero da quello in cui ne ha notizia.

La domanda di iscrizione è presentata all’IVASS mediante l’utilizzo del modello elettronico PDF, che dovrà essere scaricato, compilato offline, firmato digitalmente e inviato come allegato via PEC esclusivamente all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Nella domanda di iscrizione è necessario attestare l’avvenuto versamento della Tassa di Concessione Governativa di € 168,00 e di essere in regola con il pagamento dell’imposta di bollo.

Ogni messaggio PEC può contenere esclusivamente una sola istanza o comunicazione.

L’operatività degli iscritti nella sezione D del registro è subordinata alla presenza di uno o più incarichi distributivi in corso.

In assenza di incarichi di distribuzione, l’intermediario viene indicato nel registro come non operativo, con la conseguenza che gli eventuali collaboratori non verranno iscritti al RUI.

 

Image

Obblighi sezione D: Firma elettronica e PEC

Le società iscritte o che chiedono l’iscrizione nella sezione D del registro sono obbligate a dotarsi di un indirizzo di posta elettronica certificata che deve essere riportato negli atti, nella corrispondenza e, ove esistente, nel proprio sito internet.

Per la sottoscrizione delle domande e delle comunicazioni connesse alla gestione del registro, il rappresentante legale della società iscritta o richiedente l’iscrizione nella sezione D del registro si dota di firma elettronica.

L’intermediario iscritto nella sezione D deve provvedere annualmente al pagamento del Contributo Annuale di Vigilanza.

 

Image
 

Condizioni di distribuzione Sezione D del RUI IVASS

Gli iscritti nella sezione D del registro possono distribuire contratti assicurativi non standardizzati esclusivamente all’interno dei locali di tali intermediari, a condizione che le persone fisiche che distribuiscono tali contratti:

  1. a) siano iscritte nella sezione A e siano titolari di un mandato conferito dalla medesima compagnia mandante dell’intermediario iscritto in sezione D;
  2. b) siano iscritte nella sezione B e siano titolari di una lettera di libera collaborazione con la medesima compagnia mandante dell’intermediario iscritto in sezione D;
  3. c) siano in possesso della copertura assicurativa RC Professionale.

  

Image

Collaboratori sezione D RUI IVASS

L’intermediario iscritto nella sezione D che si avvale di addetti operanti all’esterno dei propri locali deve chiederne l’iscrizione nella sezione E mediante la compilazione del modello elettronico PDF, che dovrà essere scaricato, compilato offline, firmato digitalmente e inviato come allegato via PEC esclusivamente all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Nella richiesta è necessario attestare di essere in regola con il pagamento dell’imposta di bollo.

Non è necessario procedere all’iscrizione nella sezione E:

  • dei collaboratori e/o dipendenti che operano esclusivamente all’interno dei locali agenziali;
  • dei dipendenti e dei collaboratori degli iscritti nella sezione E, qualora operino esclusivamente all’interno dei locali di questi ultimi.

Tuttavia, gli stessi devono essere in possesso dei medesimi requisiti di onorabilità e professionalità previsti per l’iscrizione nella sezione E (art. 48 del Reg. IVASS n. 40/2018).

  

Image

Collaborazioni orizzontali sezione D RUI IVASS

Gli intermediari iscritti nella sezione D possono adottare forme di collaborazione reciproca con intermediari iscritti nelle sezioni A, B, D del registro o con intermediari iscritti nell’Elenco annesso, anche mediante l'utilizzo dei rispettivi mandati, sulla base di accordi formalizzati e a condizione che:

  • gli intermediari iscritti in sezione A abbiano assolto l’obbligo di stipulazione del contratto di assicurazione della responsabilità civile e abbiano in corso uno o più incarichi di distribuzione;
  • gli intermediari iscritti in sezione B abbiano assolto l’obbligo di stipulazione del contratto di assicurazione della responsabilità civile;
  • gli intermediari iscritti in sezione D abbiano in corso uno o più incarichi di distribuzione.

Al cliente devono fornire:

  • una corretta e completa informativa in relazione al fatto che l'attività di intermediazione viene svolta in collaborazione tra più intermediari;
  • l'indicazione dell'esatta identità, della sezione di appartenenza e del ruolo svolto dai medesimi nell'ambito della forma di collaborazione adottata.

Gli intermediari che svolgono attività in collaborazione tra di loro ai sensi del citato art. 22 rispondono in solido per gli eventuali danni sofferti dal cliente a causa dello svolgimento di tale attività, salve le reciproche rivalse nei loro rapporti interni.

  

Image

Comunicazioni IVASS sezione D RUI

L’intermediario iscritto nella sezione D deve comunicare all’IVASS le seguenti possibilità:

entro 5 giorni lavorativi dal verificarsi dell’evento, la perdita di taluno dei requisiti previsti per l’iscrizione

entro 30 giorni lavorativi dal verificarsi dell’evento o dal momento in cui ne ha notizia:

  • le eventuali variazioni degli elementi informativi resi in sede di iscrizione;
  • l’interruzione del rapporto di collaborazione con gli intermediari iscritti nella sezione E
  • la cessazione e la contestuale nomina del nuovo responsabile dell’attività di distribuzione assicurativa.

  

Image

Cancellazione Sezione D RUI IVASS

L’intermediario iscritto nella sezione D può chiedere di essere cancellato.

La cancellazione dal registro avviene su richiesta dell’iscritto mediante la compilazione del modello elettronico PDF, che dovrà essere scaricato, compilato offline, firmato digitalmente e inviato come allegato via PEC esclusivamente all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Nella richiesta è necessario attestare di essere in regola con il pagamento dell’imposta di bollo.

L’IVASS procede alla cancellazione d’ufficio dell’intermediario, tra gli altri casi, per:

  • provvedimento di cancellazione ai sensi dell’art. 324, comma 1, lett. d) del Codice;
  • mancato esercizio dell’attività, senza giustificato motivo, per oltre tre anni;
  • mancato versamento del contributo di vigilanza;
  • in caso di perdita delle autorizzazioni all’esercizio delle rispettive attività o di iscrizione agli albi di appartenenza.

La comunicazione di cessazione dell’incarico non comporta la cancellazione automatica dal RUI.

  

Image

Reiscrizione Sezione D RUI IVASS

L’intermediario cancellato può chiedere la reiscrizione mediante la compilazione del modello elettronico PDF, che dovrà essere scaricato, compilato offline, firmato digitalmente e inviato come allegato via PEC esclusivamente all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Nella richiesta è necessario attestare l’avvenuto versamento della tassa di concessione governativa di € 168,00 e di essere in regola con il pagamento dell’imposta di bollo.

L’intermediario cancellato dal registro per mancato pagamento del contributo di vigilanza può essere reiscritto a condizione che sia in regola con i pagamenti dovuti fino al momento della cancellazione.

 

Image

Ultimi articoli

Image

Cosa Possiamo fare per te?

© 2012 Intermediari Assicurativi - IAss Copyright UniFAD s.r.l. - PI./CF.: 01967470681 – C.S. €20.000,00 i.v.
Skin ADV